CONCORSO PUBBLICO PER "Direttore del Consorzio Servizi Sociali"

Il Direttore, in esecuzione della propria determinazione n. 25 del 20/11/2018, rende noto che è indetto presso il Consorzio Servizi Sociali un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto, a tempo indeterminato e a tempo pieno, di "Direttore dell'Ente" – Categoria Dirigenti - C.C.N.L. di riferimento: Area funzioni locali ex Area II - personale dirigente del comparto delle regioni e delle autonomie locali;


BANDO DI CONCORSO

SCHEMA DOMANDA

Ai fini della decorrenza dei termini si comunica che l'estratto del Bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 97 del 07.12.2018.

 

 

AREA F.A.Q. (Frequently Asked Questions)

1) Domanda: Con riferimento al punto 9 dei requisiti di ammissione previsti nel bando di concorso, si chiede di voler precisare cosa si debba intendere per "attività di direzione in Enti o strutture pubbliche". In particolare si chiede di precisare se l’esperienza richiesta sia riferita esclusivamente al possesso della qualifica dirigenziale ovvero anche al possesso della qualifica non dirigenziale, come ad esempio nel caso di funzionari direttivi.

Risposta: Con riferimento al punto 9 dei requisiti di ammissione al concorso è necessario premettere che la formulazione letterale in detti termini (attività di direzione in Enti o strutture pubbliche) discende direttamente dall’articolo 33 della L.R. 1/2004.

Sul punto specifico, si ritiene opportuno evidenziare che l’uso delle preposizione “in” da parte del Legislatore Regionale porti questa Amministrazione da una parte a legare il possesso del requisito previsto nel bando di concorso all’effettivo esercizio dell’attività richiesta sulla base di una formale assegnazione da parte dell’Ente di appartenenza e dall’altra ad elidere il nesso esistente tra il possesso formale della qualifica dirigenziale e la possibilità di partecipare al concorso. Medesime considerazioni possono essere fatte anche nel caso dei funzionari direttivi. Differente sarebbe stato il caso in cui il requisito richiesto fosse stato formulato con il seguente tenore letterale: attività di direzione di Enti o strutture pubbliche.

In realtà quindi, per soddisfare il requisito richiesto, è necessaria la formale attribuzione di un incarico per lo svolgimento di un’attività di direzione in Enti o strutture pubbliche, che per il caso degli appartenenti alla categoria D del sistema di classificazione previsto all’articolo 3 del C.C.N.L. del personale non dirigente del comparto Regioni e Autonomie Locali del 31 marzo 1999 e ss.mm.ii. (tra cui i funzionari direttivi) è astrattamente configurabile in applicazione dell’articolo 8, comma 1, lettera A) del medesimo C.C.N.L.

Si ritiene pertanto che qualora l’Ente di riferimento abbia istituito al suo interno una posizione di lavoro, con assunzione diretta di elevata responsabilità di prodotto e di risultato comportante lo svolgimento di funzioni di direzione di unità organizzative di particolare complessità, ad esempio responsabile di un settore o di un servizio, caratterizzate da elevato grado di autonomia gestionale e organizzativa, anche l’appartenente alla categoria D sopra richiamata, titolare del relativo incarico di posizione organizzativa possa documentare il possesso del requisito di cui al punto 9.

Tale possibilità trova peraltro conferma anche nel più recente articolo 13, comma 1, lettera A) del C.C.N.L. relativo al personale del comparto funzioni locali del 21 maggio 2018, che nella sostanza per quanto di interesse ricalca la disciplina già prevista all’articolo 8 del C.C.N.L. del personale non dirigente del comparto Regioni e Autonomie Locali del 31 marzo 1999.


2) Domanda: Premesso che tra i documenti da allegare alla domanda, così come richiesti alla pagina 9 del bando di concorso, è prevista a pena di esclusione, la necessaria presentazione della documentazione comprovante il possesso dell’esperienza di servizio richiamata al punto 9 dei requisiti di ammissione, si chiede di voler precisare quale tipo di documentazione è necessario allegare alla domanda.

Risposta: È sufficiente produrre un’attestazione da parte degli Enti o degli altri soggetti citati nell’articolo 33 della L.R. 1/2004 attestante l’esperienza di servizio richiesta. Nel caso di attività di direzione in Enti o strutture pubbliche è necessario che dall’attestazione risulti in modo esplicito quanto precisato alla F.A.Q. n. 1 della presente area.

 

 

 

Eventuali domande devono essere indirizzate al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
 
Area Amministrativa