PANDEMIA COVID 19 - OVADESE IN RETE

 

 


 

PROGETTO "IL GIROTONDO DELLE EMOZIONI"


ISTITUZIONE DI UNA RETE SOCIALE FRA I CENTRI ESTIVI REALIZZATI SUL TERRITORIO DELL'OVADESE FINALIZZATA AD APPROFONDIRE LE TEMATICHE DI PREVENZIONE E DI IMPATTO EMOTIVO CONNESSE ALLA PANDEMIA COVID-19

CENTRI ESTIVI ADERENTI AL PROGETTO
Centro Estivo "WILD" a Molare presso il Parco Faunistico dell'Appennino
Centro Estivo "Favolo Mondo" a Molare presso il monogolf in località “Cinciallegre
Centro Estivo a Tagliolo Monferrato presso il Centro Ippico - Cascina Belvedere 26
Centro Estivo "Estate Qui 2020" a Ovada - Parrocchia N.S. Assunta
Centro Estivo Equilibri di Ovada
Centro Estivo Jovanet di Ovada

Centro Estivo di Rocca Grimalda

Centro Estivo di Silvano d'Orba
Progetto Camminfacendo di Ovada

 

PROGETTO “IL GIROTONDO DELLE EMOZIONI”

 

Analisi del contesto

L’attuale condizione epidemiologica del sistema paese e le disposizioni normative connesse al contenimento e alla prevenzione della diffusione del Covid-19 hanno determinato l’esigenza di strutturare nuovi interventi e la necessità di riprogettare servizi già attivi sul territorio di competenza al fine di salvaguardare la salute della collettività.

Anche l’organizzazione dei centri estivi e più in generale le attività di educativa territoriale a favore di minori, soprattutto se organizzate in contesti di gruppo, sono oggetto di una necessaria riorganizzazione.

A differenza delle attività di educativa territoriale, che rientrano a pieno titolo tra le funzioni svolte dall’Ente, l’organizzazione dei centri estivi, non rientra tra le competenze precipue del Consorzio Servizi Sociali.

In particolare le diverse iniziative connesse all’organizzazione di centri estivi sono di norma lasciate all’iniziativa privata (profit o no-profit), anche attraverso formule di coprogettazione con i Comuni di riferimento.

Senza voler alterare tale assetto di competenze, questo Ente, in considerazione della pandemia di COVID 19, ritiene opportuno, tenuto anche conto degli interventi del Governo nazionale e regionale in materia, di farsi promotore del progetto “Il GIROTONDO DELLE EMOZIONI” al fine costituire una rete sociale tra i centri estivi e di aggregazione giovanile del territorio di competenza, con la finalità ultima di potenziare sotto l’aspetto qualitativo l’offerta dei servizi in questione e di utilizzare il tema del COVID 19 come elemento di coesione sul territorio.

A tal riguardo è da ritenere che l’iniziativa in questione, in applicazione della Legge Regionale 8 gennaio 2004, n. 1, rientri a pieno titolo all’interno della funzione della progettazione e gestione del sistema locale dei servizi sociali.

Anche il Governo nazionale e regionale, in considerazione degli effetti determinatisi dalla pandemia di COVID 19, hanno valutato l’importanza strategica dei servizi in questione, prevedendo incentivi economici ed una specifica normativa volta a consentire in sicurezza lo svolgimento di tali servizi.

In particolare il Governo Nazionale, da una parte con l’articolo 105 del Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34 “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19” ha previsto il finanziamento dei centri estivi 2020 e il contrasto alla povertà educativa, dall’altra, attraverso l’allegato 8 al D.P.C.M. 17 maggio 2020, ha previsto apposite linee guida per la gestione in sicurezza di opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella fase 2 dell'emergenza covid-19.

 

Il Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34 ha stabilito di destinare una quota di risorse ai Comuni per finanziare iniziative volte a introdurre:

a) interventi per il potenziamento dei centri estivi diurni, dei servizi socioeducativi territoriali e dei centri con funzione educativa e ricreativa destinati alle attività di bambini e bambine di età compresa fra i 3 e i 14 anni, per i mesi da giugno a settembre 2020;

b) progetti volti a contrastare la povertà educativa e ad implementare le opportunità culturali e educative dei minori.

In ambito regionale la Giunta della Regione Piemonte con la D.G.R. 29 maggio 2020, n. 26-1436, ha approvato le linee guida per la nuova disciplina di programmazione e gestione in sicurezza delle attività dei Centri Estivi con l’obiettivo di conciliare, opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini ed adolescenti con la necessità di garantire condizioni di tutela della salute loro e delle loro famiglie.

 

Normativa di riferimento

Linee guida ministeriali per i centri estivi e le attività ludico-ricreative

D.P.C.M. 17 maggio 2020 - articolo 1, comma 1, lettera C
D.P.C.M. 17 maggio 2020 - ALLEGATO 8

Deliberazione della Giunta Regionale 29 maggio 2020, n. 26-1436

Approvazione della nuova disciplina per la programmazione e gestione in sicurezza delle attività dei Centri estivi per bambini e adolescenti nella fase 2 dell’emergenza COVID-19, in attuazione del DPCM del 17.5.2020, All. 8 e sospensione per l'anno 2020 dell'applicazione della DGR n. 11-6760 del 20.4.2018.

Determinazione Dirigenziale 3 giugno 2020, n. 526

D.G.R. n. 26-1436 del 29.5.2020 "Approvazione nuova disciplina per la programmazione e gestione in sicurezza dell'attività dei Centri estivi per bambini e adolescenti nella Fase 2 dell'emergenza COVID19, in attuazione del DPCM del 17.5.2020, All. 8 e sospensione per l'anno 2020 dell'applicazione della DGR n. 11-6760 del 20.4.2018". Approvazione modulistica.

Documento della Conferenza delle Regioni del 12 giugno

Linee Guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative

INPS - BONUS CENTRI ESTIVI - ON LINE IL SERVIZIO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
INPS - CIRCOLARE 17 giugno 2020, n. 73

 

Finalità e Obiettivi Specifici

Il Progetto “Il Girotondo delle Emozioni” ha come finalità principale il “mettere in rete” i Centri Estivi e di aggregazione giovanile realizzati nell’Ovadese sulla tematica specifica della prevenzione e dell’impatto socio-emotivo connesso alla pandemia da COVID-19. Tale iniziativa viene perseguita attraverso la condivisione tra gli organizzatori aderenti al progetto dell’opportunità di utilizzare le attività educative svolte all’interno dei centri aderenti per approfondire le tematiche in questione, anche in considerazione della prossima riapertura delle scuole.

Il Progetto si pone pertanto i seguenti obiettivi:

- Portare a conoscenza di tutti gli organizzatori dei centri estivi e delle attività educative in genere, la normativa di riferimento applicabile alle rispettive attività, attraverso la pubblicazione sistematica della stessa sulla pagina web del Consorzio Servizi Sociali dedicata al progetto;

- Stimolare gli organizzatori sull’opportunità di svolgere all’interno dei centri, determinate attività educative dedicate alle tematiche della prevenzione e dell’impatto psico-emotivo connesse alla pandemia COVID-19;

- Creare, attraverso un concorso di idee, un lavoro di rete fra i ragazzi dei diversi centri estivi e di aggregazione giovanile aderenti all’iniziativa,

- Incoraggiare la disseminazione di buone prassi, e favorire l’aumento della coesione sociale tra i minori afferenti ai diversi Centri Estivi;

- Ridurre l’impatto percentuale di occasioni di diffusione del virus sul territorio, attraverso la diffusione della cultura della prevenzione;

 

Destinatari e Beneficiari

I destinatari del progetto sono gli organizzatori, indipendentemente dalla forma giuridica posseduta, dei Centri Estivi o dei centri di aggregazione giovanile presenti sul territorio dell’Ovadese nell’anno in corso;

I beneficiari del progetto sono i minori, le loro famiglie la collettività.

 

Durata del progetto

L’arco di validità della presente proposta progettuale inizia il 15.06.2020 e termina, indicativamente, il 30.09.2020.

Durante lo svolgimento del progetto sono inoltre consentite modifiche sotto l’aspetto tecnico applicativo, anche tenuto conto di eventuali successivi atti governativi in materia.

 

LE ATTIVITÀ

Adesione al progetto

L’adesione al progetto avviene tramite l’invio dell’apposito modulo di adesione, sottoscritto dal Legale Rappresentante della realtà organizzativa del centro, all’indirizzo di posta elettronica dedicato Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il termine ultimo per aderire al progetto è fissato alle ore 12:00 del 30.06.2020

 

Impegni da parte del soggetto aderente

Attraverso l’invio del modulo di cui all’articolo 4.1, il soggetto organizzatore del centro si impegna:

1. A rispettare la normativa vigente connessa al contenimento della diffusione di Covid-19 ed alla regolamentazione dei Centri estivi e centri di aggregazione sociale;

2. A strutturare, nell’ambito del proprio Centro Estivo, attività ludico-ricreative sul tema del Coronavirus e della prevenzione al contagio. Importante sarà il tema del contrasto al Coronavirus e l’interiorizzazione dei riflessi emotivi che i bambini hanno vissuto nel corso di questi mesi, anche in previsione del rientro a scuola;

3. A presentare al Consorzio Servizi Sociali, entro un termine che sarà successivamente indicato sulla pagina web del progetto, un breve slogan/hashtag, di massimo 5 parole, creato dai bambini frequentanti il Centro avente per tema il contrasto al Covid-19. (Gli slogan/hashtag che perverranno al C.S.S. saranno oggetto di una selezione da parte di una commissione.

4. A partecipare ad una conferenza digitale che verrà organizzata dal Consorzio Servizi Sociali nel corso delle attività dei centri estivi in rete;

 

Impegni da parte del Consorzio Servizi Sociali

Il Consorzio Servizi Sociali si impegna:

1. Ad offrire gratuitamente ai dipendenti/volontari operanti presso i Centri Estivi aderenti un percorso di formazione di 2 ore sul tema della prevenzione da Covid-19 e sugli aspetti di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e delle misure di igiene e sanificazione;

2. A distribuire gratuitamente a tutti i bambini frequentanti i Centri Estivi in rete, una maglietta dedicata al progetto sulle quali verrà stampato il migliore slogan/hastag, individuato dall’apposita commissione;

3. Ad organizzare una conferenza digitale nel corso delle attività dei centri estivi in rete e a coordinare incontri tra i diversi centri su apposita piattaforma digitale;

 

 

Informativa sul trattamento dei dati personali REG. UE N° 679/2016

Il Consorzio Servizi Sociali, in qualità di titolare del trattamento, tratterà i dati personali conferiti con modalità prevalentemente informatiche e telematiche, per l'esecuzione dei propri compiti di interesse pubblico o comunque connessi all'esercizio dei propri pubblici poteri, ivi incluse le finalità di archiviazione, di ricerca storica e di analisi per scopi statistici. I dati saranno trattati per tutto il tempo necessario alla conclusione del procedimento-processo o allo svolgimento del servizio-attività richiesta e, successivamente alla conclusione del procedimento-processo o cessazione del servizio-attività, i dati saranno conservati in conformità alle norme sulla conservazione della documentazione amministrativa.

I dati saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori del titolare e potranno essere comunicati ai soggetti espressamente designati come responsabili del trattamento.

Al di fuori di queste ipotesi i dati non saranno comunicati a terzi né diffusi, se non nei casi specificamente previsti dal diritto nazionale o dell'Unione europea.

Gli interessati hanno il diritto di chiedere al titolare del trattamento l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e seguenti del RGPD).

Gli interessati, ricorrendone i presupposti, hanno, altresì, il diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo (Garante Privacy) secondo le procedure previste.