PROGETTI

 



PDF Stampa E-mail

COMMENSALI'S KARMA

Progetto "Commensali's Karma"

"Il Progetto "Commensali's Karma", realizzato con il finanziamento della Compagnia di San Paolo, si pone come obiettivo principale il raggiungimento di una situazione di benessere sociale di quella parte di popolazione che versa in condizioni economiche e sociali di esclusione, emarginazione e povertà relativa e/o assoluta. Nello specifico il progetto si occupa, principalmente, del finanziamento della mensa "Amici a Pranzo" e della sensibilizzazione del territorio sul tema dello spreco alimentare, con particolare attenzione alla fascia dei giovani. Il progetto è realizzato con la collaborazione di: Comune di Ovada, Cooperativa Sociale Azimut, Parrocchia N.S Assunta, Conferenza San Vincenzo, La Tavola Rotonda e la Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri".

 

PROGETTO ZEROSLOT

ATTIVO

DAL MESE DI GIUGNO 2016

Con il Progetto ZEROSLOT il Consorzio Servizi Sociali mette a disposizione un nuovo servizio per le problematiche legate al G.A.P. (Gioco d'Azzardo Patologico).

Il Gioco d'Azzardo Patologico (GAP) è stato riconosciuto ufficialmente come patologia nel 1980 dall’Associazione degli Psichiatri Americani; ed è stato classificato nel DSM IV come "disturbo del controllo degli impulsi non classificati altrove". Il DSM IV ha definito il GAP come un "comportamento persistente, ricorrente e maladattivo di gioco che comprende gli aspetti della vita personale, familiare e lavorativa del soggetto". Il GAP può essere definito una "dipendenza senza sostanza" che in alcuni casi si accompagna all'uso di sostanze stupefacenti e/o di alcool (S. Blum), a problemi della sfera emotiva-affettiva-sessuale o a disturbi da deficit dell'attenzione con iperattività. Inoltre i giocatori possono essere a rischio di sviluppare condizioni mediche generali correlate allo stress come: ipertensione, ulcera peptica ed emicrania.

 

 

Vai alla SEZIONE dedicata al progetto

 

PROGETTO

LA DIMORA DI NETTUNO

ATTIVO

DAL MESE DI GENNAIO 2016

Il Progetto LA DIMORA DI NETTUNO è un progetto sperimentale di cohousing sociale a favore di utenti in carico ai servizi sociali che hanno specifiche problematicità in ambito sociale e sanitario. Lo spirito del progetto è quello di assicurare ai beneficiari una vita dignitosa, e soprattutto indipendente. Il progetto nell'ambito del Programma di Azione biennale per la promozione dei diritti e l'integrazione delle persone con disabilità, adottato con Decreto del Presidente della Repubblica 4 ottobre 2013, relativamente alla linea di attività n. 3 "Politiche, servizi e modelli organizzativi per la vita indipendente e l'inclusione nella società è completamente finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali - Decreto 226 del 23.11.2015.

 

PROGETTO 3P

ATTIVO

DAL MESE DI AGOSTO 2015

Il Progetto 3P è il progetto elaborato dal Consorzio Servizi Sociali per far fronte all'accoglienza dei profughi sul territorio dell'Ovadese. Il progetto si fonda su una convenzione tra Enti Pubblici con la Prefettura-UTG di Alessandria per la messa a disposizione di posti straordinari per la prima accoglienza di cittadini stranieri temporaneamente presenti sul territorio nazionale.

I posti in oggetto della convenzione riguardano preferibilmente donne e madri con minori e donne in stato di gravidanza.

Per i posti straordinari messi a disposizione dal Consorzio Servizi Sociali, la Prefettura di Alessandria corrisponde l’importo di € 35,00 (trentacinque/00) pro die per ciascun ospite assistito. Tale importo è determinato con direttiva ministeriale, previo apposito accreditamento delle risorse sulla contabilità speciale.

Il Consorzio Servizi Sociali assicura la necessaria accoglienza agli immigrati inseriti nel progetto (vitto, alloggio, mediazione linguistica e culturale) e i servizi esseziali come sancito dalla normativa nazionale ed europea.

In base alla circolare del Ministero dell'Interno n. 4460 del 09.04.2014 ogni straniero ospitato riceve dal Consorzio Servizi Sociali un pocket money di €. 2,50 pro capite/pro die.

 

PROGRAMMA ASSO


Il programma ASSO (Amico dei Servizi Sociali dell’Ovadese) consiste in un insieme coordinato di azioni volte alla sensibilizzazione degli abitanti dell’Ovadese sui temi dell’economia etica, dell’impegno civile e della solidarietà sociale.

Il programma da sviluppare su 3 linee di intervento, si attua mediante la creazione di 3 network sociali i cui aderenti si contraddistinguono per la particolare sensibilità manifestata sul territorio riguardo ai temi sopra citati.

I tre network sono:

1) La rete “ESERCENTE ASSO (Amico dei Servizi Sociali dell’Ovadese)”

2) La rete “ISTITUZIONE ASSO (Amica dei Servizi Sociali dell’Ovadese)”

3) La rete “IMPRESA ASSO (Amica dei Servizi Sociali dell’Ovadese)”

 
«InizioPrec.123Succ.Fine»

Pagina 1 di 3
 

Progetti Internazionali

Equal AL&AT express

Contigo Perù

Age in Tandem

Servizi Sociali

 

Cooperazione Internazionale

Integrazione Socio Sanitaria

- Non autosufficienza
- Gruppi H
- U.V.H.
- U.V.G.