DISAGIO SOCIALE
L'operatore di riferimento è l'Assistente Sociale Valentina Aquaroli

L’area del Disagio Sociale assume carattere residuale rispetto alle altre aree di intervento, nel senso che ricomprende oltre ai servizi propri di questa area anche tutte quelle attività che non sono inquadrabili nelle altre 4 aree di intervento.



SEGRETARIATO SOCIALE

Gli operatori addetti e le assistenti sociali forniscono informazioni sui servizi erogati dal Consorzio ed orientano il soggetto che versa in stato di bisogno all’utilizzo dei servizi sociali, educativi e sanitari presenti sul territorio.

In particolare per "segretariato sociale" s'intende quella funzione del servizio sociale finalizzata a fornire informazioni sui servizi al cittadino in termini di:

  • politiche sociali e progetti sociali attivi nel territorio di competenza;
  • criteri e percorsi metodologici adottati per avviare progetti di aiuto sociale;
  • caratteristiche delle prestazioni erogate, vincoli e criteri per beneficiarne;
  • iter procedurali, leggi e normativa di settore;
  • accessibilità dei cittadini al servizio sociale con supporto nell'espletamento degli iter amministrativi;
  • accessibilità dei cittadini ai servizi erogati da altri enti quando gli stessi non sono in grado di accedervi in via autonoma.

 

 

SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE

Gli interventi di servizio sociale professionale sono riconducibili alle attività svolte dalla figura professionale dell’assistente sociale per la prevenzione, il sostegno ed il recupero di persone, famiglie, gruppi e comunità in situazioni di bisogno e di disagio.

L’assistente sociale accoglie la persona in difficoltà con la quale concorda un progetto di intervento finalizzato al superamento della condizione di bisogno attraverso l’erogazione delle prestazioni necessarie.

Nel progetto, a richiesta dell’interessato, viene coinvolto anche il nucleo di appartenenza dell’utente.

Il servizio sociale professionale, raggruppa tutte quelle attività atte a predisporre ed erogare servizi, gratuiti ed a pagamento, o prestazioni economiche destinate a rimuovere e superare le situazioni di bisogno e di difficoltà che la persona incontra nel corso della vita.


 

SERVIZIO DI PRONTO INTERVENTO SOCIALE

Il servizio si concretizza in tutti quegli interventi in cui l’assistente sociale reperibile si attiva per la risoluzione delle situazioni di emergenza personali e familiari.

 

ASSISTENZA ECONOMICA - Contributi ordinari

Gli interventi di assistenza economica sono finalizzati a sostenere redditi temporaneamente o stabilmente insufficienti a garantire il raggiungimento o il mantenimento di un livello di qualità della vita tale da evitare l’instaurarsi di processi di emarginazione.

Il servizio eroga sussidi economici, continuativi e/o temporanei, prevalentemente nella forma di buoni per l’acquisto di generi alimentari o mediante il pagamento di bollette o altre spese di prima necessità in favore di persone singole o di famiglie con redditi insufficienti a garantire condizioni minime di sussistenza.

 

ASSISTENZA ECONOMICA - Contributi straordinari

Il servizio eroga sussidi economici straordinari per il pagamento di spese in favore di persone singole o di famiglie con redditi insufficienti a garantire condizioni minime di sussistenza che si trovino ad affrontare situazioni eccezionali di estrema gravità.

 

PRESTITI SULL'ONORE

Il prestito sull'onore è la concessione di una somma di denaro a tasso zero, con un piano di restituzione concordato. Il prestito d'onore è destinato a far fronte a situazioni di bisogno sociale caratterizzate da:

  • temporanea e contingente difficoltà economica, in una fase di assestamento della condizione familiare, alloggiativa, scolastica/formativa, lavorativa e di salute;
  • presenza di concrete opportunità volte al superamento delle difficoltà attuali e all'attivazione di risorse del soggetto richiedente e degli eventuali familiari.

Nel caso di impossibile restituzione, l’intervento viene fatto gravare sul corrispondente capitolo del Piano Esecutivo di Gestione, dedicato all’assistenza economica.

 

PERCORSI DI INCLUSIONE SOCIALE (P.I.S.)

Il servizio eroga sussidi economici continuativi e temporanei sulla base di un apposito progetto assistenziale individuale volto al reinserimento sociale dell’utente in difficoltà. Nell’ambito di questo servizio viene predisposta, come condizione di accesso al sussidio economico, l’esercizio di una attività o di un servizio da parte dell’utente che non riveste carattere di prestazione lavorativa, ma la cui finalità di natura precipuamente assistenziale si fonde con una finalità educativa volta all'inclusione sociale.

L’utente che viene inserito nei P.I.S. è monitorato da un educatore la cui attività costituisce parte integrante dell’intervento.

L’intervento, mediante la responsabilizzazione e autodeterminazione degli assistiti ed al contemporaneo sostentamento economico degli stessi, è finalizzato alla valorizzazione dell’inclusione sociale dei beneficiari ed è volto al superamento di ogni forma di mero assistenzialismo.

Il percorso può costituire anche uno strumento facilitante l’inserimento nel mondo del lavoro.

Destinatari: persone in difficoltà socio-lavorativa, che abbiano assolto l’obbligo scolastico e che siano in grado di affrontare tali percorsi. La priorità è riferita alle situazioni di maggior disagio familiare e sociale valutate dall’equipe di riferimento.

 

INSERIMENTI LAVORATIVI

Servizio erogato: fornisce l’opportunità di esperienze formative che consentono di operare professionalmente all’interno di un concreto contesto lavorativo.

Destinatari: persone in difficoltà socio-lavorativa  che abbiano assolto l’obbligo scolastico e che siano in grado di affrontare tali percorsi. La priorità è riferita alle situazioni di maggior disagio familiare e sociale valutate dall’equipe di riferimento.

Il tirocinante è coperto da assicurazione e riceve un rimborso spese erogato direttamente dall’ente promotore. Sono previsti il supporto e l’accompagnamento di un tutor per l’orientamento al lavoro, lo sviluppo delle abilità professionali e il potenziamento delle risorse personali e dell’autostima.

 

SERVIZI PER I SENZA FISSA DIMORA

Il Servizio è destinato a persone senza fissa dimora, homeless, persone in difficoltà residenti in altri territori. Viene realizzato mediante accoglienza e ascolto, informazione e orientamento, progettazione di un intervento mirato:

  • al reperimento di un contesto alloggiativo di prima necessità;
  • alla copertura finanziaria per l’acquisto di beni di prima necessità;
  • all'acquisto dei biglietti dei mezzi di trasporto atti a raggiungere la famiglia o il luogo di residenza;
  • al rimborso alle associazioni che avessero preso in carico la persona.

 

INTERVENTI DI PROTEZIONE SOCIALE (PROGETTO Fuori Strada)

Si tratta di un servizio di accoglienza presso strutture protette e sostegno all’avvio all’autonomia di donne in situazione di isolamento e/o sfruttamento. L’intervento comprende l’inserimento in corsi di alfabetizzazione e corsi professionali o di orientamento al lavoro; inserimento lavorativo con modalità progressive;

 

 

ALTRI SERVIZI PER IL CONTRASTO AL DISAGIO SOCIALE

Interventi di promozione della socializzazione

Interventi mirati al contrasto dell’esclusione sociale ed al rischio di povertà (PROGETTO Pane e Rose)

Assistenza a persone vittime di reato

Assistenza post-penitenziaria

Attività di affidamento in prova ai servizi sociali

Attività connesse all’esercizio di lavori socialmente utili

Servizio civile nazionale

Iniziative volte a contrastare il fenomeno della droga

Interventi sociali destinati a persone con problemi di dipendenza

Altre iniziative volte al contrasto della povertà

 


 

Aree di intervento


Famiglia e Minori

Disabili

Anziani

Immigrazione